August 19, 2020

Meditazione - Trasformare la scuola

Scritto da: Mitzy Osorio - Co-fondatrice del Centro Educativo “La Trinidad”

Ho imparato a conoscere la Stimolazione Neurale e la meditazione 15 anni fa e ho avuto l'esperienza di sperimentare come ha trasformato la mia salute prima e la mia vita dopo...

article preview

Ho fatto il corso di Neural Stimulation quando lavoravo a scuola, un mondo di possibilità ed esperienze che non avevo nemmeno sognato di vivere. Raggiungendo importanti cambiamenti praticando la tecnica su me stessa, l'ho portata nella scuola dove anche gli alunni ne hanno tratto beneficio.

Abbiamo praticato la meditazione e la respirazione all'inizio delle lezioni, insieme alla routine di benvenuto. Ci sono anche stati fatti trattamenti in catena. Li curerei per il mal di testa, o per il raffreddore, si sorprendevano che si abbassava la febbre dopo un momento di trattamento con le mani.

All'epoca avevo un gruppo di prima elementare, un livello di aspettativa nella lettura e nella scrittura che li segna nella loro vita scolastica. Era un gruppo difficile, ora penso, cosa non lo è? Ho potuto insegnare, ma partecipare alle celebrazioni e agli eventi civici mi ha reso tesa.

bambini che si preparano per una recita

Abbiamo osato eseguire uno spettacolo teatrale con una sceneggiatura tratta da una canzone popolare. Il teatro è stato un argomento difficile per me perché sono stata così specifica. I bambini hanno contribuito a migliorare le scene, è stato un lavoro di squadra e sono usciti artisti a sorpresa, i bambini che avevano più difficoltà in termini di disciplina sono stati i migliori. La meditazione era mia alleata.

Insegnare ai bambini a meditare è stato alla base di un cambiamento nella loro vita. Ho visto ognuno crescere dall'interno verso l'esterno, trasformando le proprie paure e i propri limiti, conquistando la lettura, la scrittura, i numeri; così come la propria autostima. Un luogo di apprezzamento tra tutti e nel mio cuore. Un po' di meditazione, lungi dall'essere tempo perso in classe, è il cibo che ossigena il cervello, si prova una gioia e una tranquillità inspiegabili, le capacità di ognuno si aprono come un bozzolo che si apre nel calore del sole.

Oggi gli insegnanti si trovano ad affrontare un cambiamento culturale senza precedenti, perché non è locale o nazionale, è globale. La metodologia del faccia a faccia, così necessaria per modellare gli studenti, non è ora possibile a causa della pandemia e non sappiamo per quanto tempo sarà virtuale. Gli studenti sono più adatti alla tecnologia, ma il sistema non cambia velocemente. Ogni insegnante, ogni studente e ogni casa deve farlo con le proprie risorse e sotto pressione. Nelle scuole c'è molto stress per mantenere il livello d’istruzione. Questa pressione arriva ad ogni studente, ad ogni casa. Non c'è molto spazio per l'espansione, per gli esercizi e per il sole. Solo lezioni virtuali e compiti a casa contro il tempo.

Meditare in queste circostanze è uno strumento fantastico che abbassa rapidamente lo stress, aiuta gli insegnanti, i genitori e gli studenti ad avere serenità in questa crisi e che gli sforzi di tutti si sommano, invece di essere divisi e tenuti nel caos. I benefici sono incommensurabili. La situazione si presta a diventare parte del pensiero.

Mitzy dopo aver meditato in una scuola

Manos Sin Fronteras offre la meditazione 3-5-3 per la pace. Ora capisco perché è stata dichiarata dalla Fondatrice, La Jardinera, come strumento di pace nella campagna 5 Minuti Eu Medito; con la sua applicazione gratuita ne ha già preparati migliaia. È venuta a supporto e appoggio tutti i livelli, umano, la vita e di cambiamento.

Il motto della campagna lo esprime più profondamente:

"Se io sono in pace, il mondo è in pace" - LJ

Unisciti alla nostra rete di autori e condividi le tue conoscenze sulla nostra piattaforma Contribuisci
Lascia un commento