September 30, 2020

Possiamo cambiare la nostra vita

Scritto da: Angela Guidoni

Feci il corso di primo livello di Stimolazione Neurale...mi fidai di quello che il mio corpo e la mia interiorità sentivano e così feci anche il secondo livello e poi il terzo

article preview

Mi chiamo Angela, ho 41 anni e sono un’infermiera.

Sono entrata in contatto con l’associazione Manos Sin Fronteras molti anni fa, poteva essere il 2003, assolutamente per caso: un’amica conosciuta da poco ma da subito interessante, mi propose di partecipare a un corso in casa di una sua conoscente. Le chiesi di cosa si trattava, lei mi disse che era per il mio benessere e mi spinse con simpatia a partecipare.

Si trattava di un corso di primo livello per apprendere la Stimolazione Neurale; lì praticai per la prima volta anche la meditazione.

All’epoca avevo circa 24 anni ed ero a pezzi. Da circa 8 anni soffrivo di bulimia, una malattia terribile che dilata il vuoto dentro, che rende via via sempre più fragili e insicuri, che mi aveva deformato sia psicologicamente che fisicamente. Ero schiava del cibo ma non riuscivo a liberarmene; nonostante negli ultimi anni avessi fatto sforzi enormi per uscirne, la volontà non era sufficiente. Non ce la facevo. Avevo già iniziato un percorso di psicoterapia, appena potevo andavo a camminare per sfogarmi e stare fuori di casa il più possibile, avevo anche iniziato a lavorare, il chè mi aiutò parecchio, ma non bastava.

ragazza con ansia in bianco e nero

Poi feci il corso di primo livello di Stimolazione Neurale. Mi fecero il riequilibrio i trattamenti e meditammo. Già dal giorno dopo mi sentii meglio. Praticai con disciplina e costanza la meditazione tutti i giorni perché capivo che mi calmava. Ogni tanto facevo qualche trattamento. Senza farmi troppe domande mi fidai di quello che il mio corpo e la mia interiorità sentivano e così feci anche il secondo livello e poi il terzo. E guarii definitivamente da quell’orrore che è la bulimia.

Non so cosa successe di preciso, né quando, tutto avvenne in maniera naturale: il mio spirito guarì e la mia ossessione per il cibo sparì. Ovviamente era l’inizio di un percorso perché ancora avevo difficoltà a mangiare serenamente, il corpo si doveva riabituare a livelli di glicemia differenti, faticavo a dormire, a livello psicologico, emotivo, c’era tutto da ricostruire, la sicurezza, l’autostima... Ma finalmente ero ad una svolta e potevo migliorare la mia condizione.

Da allora non ho più abbandonato né tecnica né meditazione, mi accompagnano nella vita di tutti i giorni, sono diventate un baluardo, un riferimento. Se ho delle preoccupazioni, qualcosa che mi mette in allarme o in ansia medito più a lungo. I benefici della meditazione sono enormi, tutti la dovrebbero praticare. Se ho qualche dolore, mi sento stanca o ad esempio ho preso il raffreddore, mi tratto i centri vitali più appropriati e così risolvo quotidianamente tanti piccoli fastidi. La qualità della mia vita si è elevata e riesco a rispondere adeguatamente alle richieste di lavoro, famiglia, partner.

donna che medita

La mia vita grazie alla stimolazione neurale è cambiata totalmente. In meglio.

Se per caso vi state chiedendo se fossi riuscita ugualmente a guarire senza la tecnica e i trattamenti, la risposta è NO, ne sono assolutamente convinta, almeno nel breve-medio periodo.

Invito tutti a riflettere sulla propria condizione: domandatevi se per caso non abbiate voglia di dare una svolta positiva alla vostra esistenza, di migliorare il vostro umore e la vostra salute, se sì ora sapete che c’è una tecnica meravigliosa che vi può aiutare a realizzarlo.

Angela sorridente sotto il sole

Unisciti alla nostra rete di autori e condividi le tue conoscenze sulla nostra piattaforma Contribuisci
Lascia un commento