December 24, 2018

Un Natale Diverso

Scritto da: Silvia Perez - Dottoressa con diploma in terapie naturali

Il regalo che mi fece cambiare il modo di vivere il Natale ….. il ricordo dell’omaggio invisibile, più dolce, che cambiò la mia vita.

article preview

Anno dopo anno arriva il Natale e la pubblicità ti vende la felicità con un regalo, un momento di completa perfezione, le reti sociali sono un invito per comperare un oggetto in più che ti garantirà un felice Natale. E’ per questo che fino al giorno d’oggi la mia storia di Natale continua essendo il Grinch.

Con il susseguirsi degli anni il Natale cambia significato e nella ricerca del regalo perfetto, può essere che si perda la magia di un vero omaggio, non materiale, ma invisibile, che in pochi minuti può creare un cambiamento completo in te. Se non lo cerchi è molto facile cadere nell’indifferenza.

Ho avuto il privilegio di lavorare e studiare negli ospedali, lavorando tutti i giorni ed ogni 4 giorni facendo un turno di 36 ore di seguito. Vedevo persone in emorragia per il dolore, albe fredde con file interminabili di persone che speravano di ricevere cure mediche ed il sole era l’unico segnale di un altro giorno completato. Al terminare del turno sapevo che il Natale arrivava perché in ogni angolo apparivano gli addobbi nelle vie ed ora ci sono anche aree per farsi un Selfie in famiglia.

Uscivo a prendere aria e notavo sempre più borse d’acquisti, più stress, rimanevo con il desiderio di udire un “Buon giorno” o un “Posso sedermi qui vicino a lei?”. Solo gente con borse piene di cose che non servono, completamente ignara del momento che stava vivendo, facendomi sentire quel vuoto così grande che abbiamo nella società.

borse di regali

Un giorno, cercando aria fresca, mi sedetti su una barca, chiusi gli occhi e ricordai………il regalo …….che mi fece cambiare il modo di vivere il Natale ….. il ricordo dell’omaggio invisibile, più dolce, che cambiò la mia vita.

Quando avevo 10 anni mia nonna e mia madre ci dissero che avremmo fatto un Natale diverso. Ci alzarono presto e cucinammo riso con pollo, ma erano quantità che mai avevo visto prima. Quando le mie braccia si stancavano loro prendevano il mio posto e con tanto amore cucinavano. Nella mia mente mi domandavo “Che festa grandissima avremmo avuto?” Mi sembrava così strano che non avevamo tovaglie né sedie….. ma continuavamo a cucinare.

pentole di cibole

Verso la mezzanotte misero i cappotti a mia sorella ed a me, si caricò tutto il cibo nella macchina ed andammo per strada. Durante il cammino cercavamo nelle baracche o per le strade queste persone infreddolite per dar loro un po’ di cibo. Nella mia impulsività, feci lo stesso che stavano facendo i miei genitori e mia nonna. Mi diedero un poco di cibo, cercai qualcuno e glielo lasciai. “Felice Natale”. Quel sorriso, quello sguardo proseguono nella mia mente.

Quando terminò il cibo ritornammo a casa ed all’alba arrivò una famiglia molto semplice per vedere se c’era la possibilità di mangiare qualcosa, non so da dove uscì questo cibo extra, ma fu apprezzato. Con nostra sorpresa la mattina c’era un piccolo boccone per i 5. **In questo Natale non ci fu il tacchino, non ci furono regali lussuosi, ma fu PERFETTO. **

Questa felicità che mi insegnarono mia madre e mia nonna di lavorare per gli altri, di andare a regalare del cibo, un sorriso, è il cuore di quanto La Jardinera ci insegna e coltiva in noi. Nel giorno a giorno, non penso a quel momento, ma quando leggo le lettere de La Jardinera, quando mi siedo a meditare, incontro di nuovo questa esperienza e questo sentimento e posso aprire gli occhi, udire le voci nel centro commerciale, vedere questi addobbi e cominciare il cambio per me stessa …

Questo Natale non desidero eccessi, ma il sentirmi completa, non desidero altro che abbracciare mia sorella che arriva in viaggio, desidero vedere mia nonna e ridonarle in qualche modo quella scintilla che lei mi diede anni fa.

 bambini che si abbracciano

Ad ognuno arrivano questi regali in maniera diversa. Spero solamente che siate aperti e disposti ad osservarli. Desidero che un giorno possiate vivere un momento di completo amore e condividere con il cuore. E lo possiate ripetere.

Unisciti alla nostra rete di autori e condividi le tue conoscenze sulla nostra piattaforma Contribuisci
Lascia un commento