June 19, 2019

Muovi il letto, cambia la tua vita!

Scritto da: Veronica Pereyra Cerenini - Architetta

Ricordo quel titolo di un articolo di una rivista che ho trovato 25 anni fa, quando ho iniziato una grande avventura nello studi o, nella ricerca e nella pratica del Feng Shui...

article preview

La formazione da professionista in architettura mi ha permesso di capire lo spazio che abitiamo dal fisico e dal tangibile: attraverso il design, le forme, i materiali, i colori, le texture, la bellezza e l'arte. Ma è stato il risveglio di una visione integrale  del benessere, che mi ha motivato a "guardare con gli occhi dell'anima", scoprendo che lo spazio contenuto tra pareti, porte e finestre, è l'essenza che rende importante e abitabile, quella che affettuosamente chiamiamo casa.

Quel risveglio l'ho ottenuto con perseveranza, dalla pratica quotidiana di meditazione e autotrattamenti con la Stimolazione Neurale, che mi ha aiutato ad accrescere la creatività, per essere più attenta ad ogni dettaglio. Scoprendo cos ì che la casa è il nostro corpo esteso, che conserva i sentimenti più intimi, i desideri,  le frustrazioni, le gioie, le passioni e la tristezza. E che i più semplici cambiamenti nell'ordine della casa, generano movimento nelle emozioni di chi la abita.

foto di un angolo in una stanza

Ho anche capito che possiamo andare avanti guardando il nostro spazio per vedere come il nostro mondo interiore si riflette intorno a noi. Lo chiamo "creare e ricreare il nostro universo", mettendo l'ordine fisico come riflesso dell'ordine interno e viceversa.

Quando mi viene chiesto che cos'è il Feng Shui, scelgo il concetto di ricerca dell'armonia e del buon vivere in relazione alla natura.

Da anni aiuto le persone a riscoprire se stesse e ad affrontare i sentimenti nascosti nelle loro case, migliorando così la qualità della vita in case sane. 

Vi invito a fare questo piccolo ma utile esercizio di 4 passi, che vi aiuterà a vedere in modo diverso:

Prima di tutto: Stai di fronte alla porta d'ingresso della tua casa, appartamento, camera da letto....qualunque sia il tuo spazio (non devi necessariamente esserne il proprietario).

Secondo: Fai 3 respiri profondi, inspirando ed espirando, per diventare consapevole come se stessi entrando per la prima volta.

avvicinamento occhi aperti

Terzo: inserire la chiave, aprire la porta. Guarda, osserva! La prima cosa che vedi: il quadro, il letto, l'armadio o qualsiasi oggetto che vedi per primo è direttamente collegato a voi, così siete voi! Rifletti sulle qualità dell'oggetto, e chiediti: mi piace quello che vedo? Vorrei cambiare qualcosa? Mi dà fastidio?

Infine, il quarto passo: se hai deciso che è il momento di fare il cambiamento, metti qualcosa che ti piace, che ti motiva e aumenta la tua autostima. Un'immagine o un oggetto che riflette il modo in cui vuoi vedere te stesso per andare avanti. 

Osa guardare con gli occhi dell'anima. Tirati su, cambia, muoviti e esci dalla routine.

farfalla

Unisciti alla nostra rete di autori e condividi le tue conoscenze sulla nostra piattaforma Contribuisci
Lascia un commento