July 05, 2019

I viaggi e l’Ensenanza

Scritto da: Lucelia Pissaia

Viaggi! Solo all’udire la parola risvegliano in noi innumerevoli sensazioni, aspettative e desideri per quello che vivremo...

article preview

Viaggi! Solo all’udire la parola risvegliano in noi innumerevoli sensazioni, aspettative e desideri per quello che vivremo. Un viaggio ci arricchisce culturalmente, apre la nostra mente a quello che è sconosciuto e ci permette di rispettare quello che è differente dalla nostra realtà. Per questo possiamo dire che viaggiare significa aprire la nostra mente verso il nuovo.

Quando programmiamo e poi realizziamo un viaggio, questo già rappresenta l’aprire gli occhi dell’anima. È come espandere la nostra energia e connetterci con tutto quello che il mondo può offrire.

Tutti i viaggi contribuiscono ad un accrescimento personale, all’aprire la nostra mente verso il nuovo, ci trasformiamo in persone più tolleranti. Conoscere luoghi, culture, persone completamente diverse ci dà una visione più completa del mondo e di quello che viviamo. Infine, quando viaggiamo, ci rendiamo conto di quanti mondi esistano fuori dalla nostra realtà. Possono essere migliori o peggiori ma sono semplicemente differenti e molte volte ci sorprenderanno.

Quando vediamo un film, leggiamo un libro, vediamo una fotografia, ci immaginiamo di essere lì e dopo iniziamo a sognare e questa è la parte migliore, quando iniziamo a sognare, perché andiamo a creare delle opportunità e ricercare risorse per realizzare il nostro sogno perché avremo solo l’idea reale di essere lì. I viaggi lasciano registrate nella nostra memoria immagini, persone, odori, cibi, sapori, suoni, canzoni etc.

Dobbiamo sempre essere attenti, perché molte volte in un viaggio possono sorgere degli imprevisti e dovremo prendere delle decisioni che talvolta nel nostro quotidiano non saremmo capaci di prendere. Questo è un risultato positivo perché ci trasformerà in persone più autosufficienti, con più libertà e quando il problema si risolverà arriverà la buona sensazione, l’iniezione di incoraggiamento per proseguire e la nostra autostima si alzerà.

mano che tiene una bussola


“Come iniziai e mi trasformai in una persona appassionata di viaggi?”

Da quando ero piccola sempre mi è piaciuto viaggiare, andare a trovare i miei parenti in altre città.Aspettavo ansiosa contando i giorni per le vacanze e poter uscire ed è un’abitudine che ancora conservo al giorno d’oggi. Quando mi laureai in Educazione Fisica mi trasformai in tecnica di Educazione Artistica ed iniziai la mia carriera come allenatrice. Mi sono realizzata in tutto quello che volevo, perché mi piaceva molto la mia professione, il lavoro con i bambini e la cosa migliore, i viaggi, dove andavamo per le competizioni in varie città del Brasile, incluse alcune internazionali. Così passarono anni della mia vita.

Nel 2001 conobbi Manos sin Fronteras e cambiarono molte cose nella mia vita. Avevo chiuso la mia carriera di allenatrice, tuttavia facevo parte della Federazione Paranaense di Ginnastica organizzando i campionati e seguivo nell’Università il lavoro burocratico ed organizzativo degli eventi. Iniziai a partecipare in modo più efficace nelle attività dell’Ensenanza, feci tutti i corsi, ed iniziò una nuova fase per me.

Con la pratica della meditazione e della Stimolazione Neurale – 5 minuti al giorno - appresi ad essere una persona meno ansiosa, più disinibita, ad avere più fiducia nelle mie capacità ed a prendere decisioni. Fu un cambio che contribuì e si sommò a molti altri fattori nel mio quotidiano. Così nacque l’opportunità di unire la mia esperienza acquisita nella mia vita professionale e nell’organizzazione di eventi ed iniziai a dare il mio contributo negli eventi, corsi e viaggi. Una sensazione meravigliosa di sentirsi utile e formare un’equipe di lavoro uniti per un obiettivo comune: l’Ensenanza.

foto del viaggio in Israele

La mia dedizione e coinvolgimento andavano crescendo ed arrivarono i Corsi Speciali, viaggi programmati dal precursore di Manos sin Fronteras “La Jardinera”. Viaggi che non sono semplicemente viaggi di turismo o lavoro, ma esperienze che forniscono una nuova scoperta, una conoscenza con temi specifici indirizzati dall’Ensenanza.

Dal 2005 partecipo ogni anno a questi viaggi, furono innumerevoli e non saprei dire quale fu il migliore. Ognuno vive l’esperienza in modo diverso, alcuni luoghi li ho già ripetuti però il viaggio non è mai uguale, in ogni situazione noi siamo in uno stato emozionale differente, è così che le sensazioni, le emozioni, le relazioni sempre saranno diverse fornendo in ogni viaggio un accrescimento spirituale. Lascio qui il mio invito perché veniate a partecipare e vivere queste esperienze nei viaggi con Manos sin Fronteras.

In ogni viaggio, ad ogni partecipazione scoprirai la tu vera essenza, supererai le tue paure e barriere, farai nuove amicizie e conoscerai diverse religioni e valori, sviluppando la tua spiritualità, chiudendo cicli della tua vita, una scoperta che nessun’altra tecnica ti potrà fornire. Sono sempre luoghi scelti in modo speciale da La Jardinera, che sono elementi di trasformazione nella vita di ognuno, come furono per me.

foto dell'autore

Unisciti alla nostra rete di autori e condividi le tue conoscenze sulla nostra piattaforma Contribuisci
Lascia un commento