December 04, 2019

Il 25 novembre

Scritto da: Alessandro Ongetta

La giornata del 25 novembre contro la violenza sulle donne è una grande opportunità anche per noi uomini...

article preview

La giornata del 25 novembre contro la violenza sulle donne è una grande opportunità anche per noi uomini. Ovvero fare muro contro un sistema che nel tempo ha radicato atteggiamenti di prevaricazione verso il genere femminile. D’altro canto non possiamo negare che siamo figli di un’epoca machista dove perlopiù i figli maschi hanno sempre goduto di maggiori libertà e, oggi, per quanto lo si voglia negare, questo atteggiamento è diventato parte del nostro bagaglio culturale.

Fare muro, significa soprattutto cambiare il modo di percepire la relazione uomo /donna, partendo da cosa pensiamo veramente nei loro confronti. Non potrà esserci un vero cambiamento se prima non cambiamo l’unica cosa che crea la realtà che ci circonda: IL PENSIERO! La vera rivoluzione in tal senso sarà proprio il nostro cambio di coscienza verso l’universo femminile. Non possiamo ingannarci.


Evento del 25 novembre in Bolivia

Cosa pensiamo veramente quando ci troviamo davanti ad una donna che guida piano? Cosa pensiamo quando lavoriamo in un ambiente dove ci sono donne? Cosa pensiamo quando vediamo una donna che decide di separarsi? Cosa pensiamo quando vediamo una donna vestita un poco più scoperta? E cosa ci aspettiamo che faccia una donna nei nostri confronti…? E così via, molti altri pensieri.

Ma solo quando anche i nostri pensieri, più o meno consapevoli, saranno profondamente cambiati, rispettosi e lontani dai pregressi schemi culturali, solo allora si potrà generare una realtà differente da quella che oggi stiamo vivendo. Una realtà fondata su pensieri pacifici.

Come si attua un cambiamento di coscienza? Una frase de La Jardinera, Fondatrice di Manos Sin Fronteras, recita: “La coscienza degli uomini di oggi farà il mondo di domani” e ci invita ad attivare il cambio con la meditazione, diffondendo, da oltre trent’anni, la tecnica “5 Minuti, Io medito”.


Gruppo di meditazione vestito di arancio - Italia

“5 Minuti, Io Medito” è uno strumento per tutti, validato oggi anche dalle neuroscienze, che ne comprovano gli effetti e la possibilità di attingere in modo diretto alle nostre risorse mentali più profonde: non a caso “5 Minuti, Io medito” promuove non solo la giornata del 25 novembre contro la violenza sulle donne ma, globalmente, un nuovo modo di guardare alle cose, con centratura e lucidità, nella campagna mondiale “se tu sei in pace, il mondo è in pace”. Cambiare coscienza si può e anche il modo non è mai stato così semplice: scarica l’app “5 Minuti, Io Medito” e inizia!


Bambini in possesso di palloncini arancioni

Unisciti alla nostra rete di autori e condividi le tue conoscenze sulla nostra piattaforma Contribuisci
Lascia un commento